Si intensificano gli scontri intorno a Tripoli, il presidente Serraj ha dichiarato lo stato di emergenza. Per ora i morti sarebbero qualche decina. Nella confusione, sono evasi 400 detenuti e ci sono notizie molto preoccupanti per quando riguarda le condizioni nei campi profughi.

Dal governo, molte indiscrezioni su possibili cambi dei vertici dei servizi segreti e qualche invettiva contro Macron, che non fa mai male.

Propaganda e nomine sono le attività esclusive del governo Conte che è invece totalmente assente davanti a una situazione così delicata, prioritaria per il nostro interesse nazionale.

Il deteriorarsi della situazione in Libia non può essere trattata con superficialità e faciloneria. L’Italia deve darsi da fare per sostenere ogni iniziativa europea e internazionale per la pace e la stabilizzazione. Per questo abbiamo chiesto che il ministro Moavero Milanesi venga a riferire con urgenza alle commissioni riunite.

De seguito trovate la mia intervista a Radio Radicale.

2018-09-26T17:06:53+00:00